Panoramica berlinese di Cindy Sherman

Narciso Rodriguez - Front Row - Mercedes-Benz Fashion Week Fall 2015

Cindy Sherman – Ben Gabbe/Getty Images

Cindy Sherman – Works from the Olbricht Collection apre a Berlino in occasione della Berlin Art Week esponendo  65 fotografie dell’artista. La mostra offre una panoramica del suo lavoro, includendo opere di quasi tutti i periodi della sua carriera. Il camaleontismo made in Sherman è ben rappresentato, dal ritratto che la rappresenta nel bianco e nero anni Cinquanta a quella Maria lactans dall’espressione vuota e con il seno di plastica, alla bella donna upper class invecchiata e agghindata in eccesso. Fotografa che si sdoppia nel ruolo dell’attrice, Cindy Sherman crea ritratti che non rappresentano personaggi reali ma parafrasi sociali e stereotipi culturali, al fine di decostruirli attraverso il prisma del cinema, della pittura classica o della pubblicità.

«Cindy Sherman con i suoi continui travestimenti rappresenta felicemente la tentazione del soggetto di praticare la vanità come prêt-à-porter del narcisismo. Una veloce passerella dell’immagine, sotto lo sguardo stupefatto delle spettatore in ammirazione per la volubilità dell’artista chiaramente indecisa a tutto. L’indecisione della Sherman è frutto di un ribaltamento ideologico che vuole capovolgere il trend di una società dei consumi, quella americana, pronta a celebrare il prodotto e non il suo produttore». (Achille Bonito Oliva)

Cattura

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *